mercoledì 9 marzo 2011

REFERENDUM SUL NUCLEARE IN ITALIA

I quesiti referendari sul nucleare del 1987 erano:

1) Abrogazione dell'intervento statale se il Comune non concede un sito per la costruzione di una centrale nucleare.
2) Abrogazione dei contributi di compensazione agli enti locali per la presenza sul proprio territorio di centrali nucleari o a carbone.
3) Esclusione della possibilità per l'Enel di partecipare alla costruzione di centrali nucleari all'estero.
TRATTO DA WIKIPEDIA.


A tutti e 3 i quesiti il popolo italiano ha risposto con un SI!
Ma in effetti non si chiedeva espressamente se l'Italia non avesse più dovuto costruire centrali nucleari!!!!
Quindi ci hanno preso in giro, in quei referendum NON c'è una scelta definitiva contro il nucleare. 
Come spiega bene un vecchio articolo di Sergio Romano sul corriere.it il governo di allora avrebbe potuto tranquillamente proseguire la costruzione di centrali nucleari con altre regole.
Come effettivamente sta facendo adesso il governo Berlusconi.


Diventa quindi indispensabile andare a votare per il nuovo referendum sul nucleare che dovrebbe tenersi Tra il 15 aprile e il 15 giugno.
Questo dovrebbe essere il testo del quesito referendario:
«Volete voi che sia abrogato il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita', la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria", limitatamente alle seguenti parti: art. 7, comma 1, lettera d: "d) realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare;"; nonche' la legge 23 luglio 2009, n. 99, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante "Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonche' in materia di energia....." tratto da http://www.sireferendum2011.it
Vi risparmio tutto il testo perchè terrebbe tutto il blog.

C'è anche un'altra polemica, se tenere i referendum nello stesso giorno delle elezioni amministrative risparmiando così parecchi soldi (nostri!!sic). ma per questo vi rimando a questo sito: http://www.iovotoil29maggio.it/

Nessun commento:

Posta un commento